Daje de tacco daje de punta – Alvaro Amici

Guarda il video su YouTube

Daje de tacco daje de punta di Alvaro Amici (MP3 + testo della canzone)

Dajedaje.com è un sito web che ha come leitmotiv uno dei più famosi e “maliziosi” stornelli della tradizione romanesca, “Daje de tacco daje de punta” di Alvaro Amici (Roma, 21 febbraio 1936 – Roma, 25 febbraio 2003).

Della canzone in realtà il “menestrello della Garbatella” ne pubblicò diverse versioni sotto nomi differenti (Come me pare, Sora Assunta, E daje de tacco e daje de punta), qui in basso riportiamo la versione dello stornello più popolare e conosciuta.

(Daje de tacco daje de punta di Alvaro Amici – formato MP3)

Testo della canzone

Daje de tacco daje de punta quant’ bona la sora Assunta

tira lo spago e tira la sega bona sera bona sera

Erbaggi frutta fiori e questa è bella

se sposano tra loro pe’ natura

la fava se lo sposa er pisello

la rosa sposa er giglio che matura

sposa l’aglio co l’ortica sposa er fico co la persica

lo capirai solo er finocchio nun se sposa mai

Er giorno avanti de no sposalizio

er fidanzato bussa dalla sposa

prima der matrimonio vole lo sfizio

vo’ vede da vicino quella cosa

lei accetta la proposta, co l’occhiale lui s’accosta

annusa bene poi dice questa qua nun se mantiene

Un piccolo sorcetto poverello

piagneva come ‘n’anima dannata

lui se sentiva ‘n povero orfanello

quando la madre venne intrappolata

fijo mio quanto me dole statte attento alle tagliole

je disse er padre tu nun te fa frega come tu madre

Una bella signora stava ar mare

e prese confidenza co’n negretto

cor sandalino lui la fa vogare

lei pija e remo in mano e lo tié stretto

nove mesi all’ora esatta je fa un pupo caffelatte

lei ancora giura che tutta corpa de l’abbronzatura…

fondo-pagina-daje-daje-exotic-world

Share